www.enduristianonimi.it

Il sito dedicato all'enduro amatoriale
 
IndiceIndice  PortalePortale  CalendarioCalendario  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 Possibili migliorie alla classica ruota con camera d'aria

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
l'archimede

avatar

Messaggi : 45
Data d'iscrizione : 27.06.13
Età : 54

MessaggioTitolo: Possibili migliorie alla classica ruota con camera d'aria   Mar Ago 04, 2015 11:02 am

Ciao a tutti, ultimamente sto provando ad evitare lo scorrimento del pneumatico sul cerchio, un problema particolarmente sentito sull'Honda 200 dopo che ho montato una ruota posteriore non originale: è già la terza valvola che si strappa. Occorre precisare che il pneumatico è l'MT40 Pirelli e che non c'è il fermacopertone. Si può quindi presumere, quindi, che sia un problema ristretto alle on/off.
Qualcuno, tuttavia, mi ha detto che il problema si presenta anche con il fermacopertone, sulle moto specialistiche.

Pertanto ho pensato di pulire bene l'interno del bordo del cerchio posteriore, mascherare con carta adesiva la sede-tallone, quindi spalmare il bordo con il Boston Poly Max, quella innovativa colla apparsa pochi anni fa. Contemporaneamente ho pulito bene il bordo del pneumatico, per assicurare la massima aderenza. Prima di rimontare il tutto ho aspettato che il Poly Max seccasse bene, in quanto lo scopo non era incollare tutto, ma aumentare l'attrito fra bordo del cerchio e pneumatico.
Contemporaneamente ho provato a reincollare l'ultima valvola strappata. L'incollaggio primario (valvola-camera) è stato effettuato con una cianoacrilica ("Pattex extra strong") di quelle che rimangono gommose. Dopodiché, per rinforzare la zona valvola, ho provveduto a spalmarci intorno parecchio poly-max, dandogli la corretta forma dopo averlo avvolto con carta assorbente. L'indurimento è avvenuto in un paio di giorni.

Ieri sera ho rimontato il tutto, utilizzando alcool per facilitare la salita del tallone sulla sede (vista la situazione, ogni altro materiale sarebbe stato sconsigliabile).
Vi faccio sapere com'è andata a finire.
Tornare in alto Andare in basso
l'archimede

avatar

Messaggi : 45
Data d'iscrizione : 27.06.13
Età : 54

MessaggioTitolo: Re: Possibili migliorie alla classica ruota con camera d'aria   Mar Ago 11, 2015 11:36 am

Funziona tutto, per ora. Certamente non ci farei la Dakar! Comunque, d'ora in poi, penso che ad ogni camera d'aria, anche nuova di zecca, provvederò a montare (con la colla Polymer) una striscia di tela larga 4 cm, per almeno 15-20 cm da ogni lato della valvola, in modo da rinforzarla decisamente.
Tornare in alto Andare in basso
Leon21
Admin
avatar

Messaggi : 1089
Data d'iscrizione : 05.05.13
Età : 57
Località : Vetralla

MessaggioTitolo: Re: Possibili migliorie alla classica ruota con camera d'aria   Mar Ago 11, 2015 4:30 pm

Si risolve con una camera del tipo rinforzato anche se mi è capitato di strappare anche quella. Il vero problema sono le basse pressioni di gonfiaggio.

Comunque non posso fare a meno di domandarmi: "ma come fa a strappare la valvola il 200 Honda che non è un fulmine di accelerazione?" Shocked

_________________
Ce ne vorrà per trascinarmi via da te … neanche con cento o più uomini
si potrà mai fare … benedico le piogge laggiù in Africa (cit. Toto - Africa)
Antico detto Tuareg: "In Africa non ci vieni mai per la prima volta, e quando te ne vai non sarà per sempre"
Tornare in alto Andare in basso
http://www.enduristianonimi.it
l'archimede

avatar

Messaggi : 45
Data d'iscrizione : 27.06.13
Età : 54

MessaggioTitolo: Re: Possibili migliorie alla classica ruota con camera d'aria   Mer Ago 31, 2016 3:03 am

La rottura della valvola non c'entra niente con la potenza del motore. Il motivo della rottura è lo scorrimento differenziale del pneumatico, dovuto alla semplice compressione ciclica dello stesso da parte dell'insieme veicolo + pilota. In parole povere, scorre soltanto nel punto di contatto di un'inezia, però percorrendo chilometri e chilometri anche questo scorrimento insignificante si somma e diventa enorme. Il problema aumenta alle basse pressioni di gonfiaggio sia perché la spinta dei talloni del battistrada sul cerchio è minore, sia perché la deformazione del pneumatico è molto maggiore.

A distanza di un anno posso affermare che l'insieme funziona bene: essendomi trovato a girare con la ruota posteriore a soli 0.3 bar per circa un'ora è mezzo, non ho registrato alcuno scorrimento. La camera d'aria mostra una tenuta un po' minore della media con il passare dei mesi, ma comunque accettabile. Nel complesso: si può fare!
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Possibili migliorie alla classica ruota con camera d'aria   

Tornare in alto Andare in basso
 
Possibili migliorie alla classica ruota con camera d'aria
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
www.enduristianonimi.it :: TECNICA & MANUTENZIONE :: Tecnica-
Andare verso: